Arrosto di Lonza bardata con Cavolo cappuccio Rosso e Mele

Arrosto di Lonza bardata con Cavolo cappuccio rosso e mele

Arrosto di Lonza bardata con Cavolo cappuccio rosso e mele

Oggi vi propongo la ricetta per l’arrosto di lonza bardata con cavolo cappuccio rosso e mele, che è più facile da preparare che da leggere, quindi non fatevi spaventare dalla lunghezza di questo post ne dai passaggi, in cambio otterrete un secondo piatto gustoso e ricco di sapori.

Per chi se lo stesse chiedendo, il termine “bardata” indica semplicemente che la carne viene avvolta nella pancetta affumicata (o anche lardo), quasi come fosse un’armatura, in modo che si insaporisca e non si secchi durante la cottura, soprattutto se quest’ultima avviene in forno.

Dato che è una ricetta abbastanza ricca, ve la consiglio come piatto unico per il pranzo della domenica, accompagnata da un buon vino rosso corposo.

Ingredienti per 4 persone:

per l’arrosto:

Lonza di maiale 700 g

Olio d’oliva 6 cucchiai

Senape di Digione forte 3 cucchiai

Aglio 2 spicchi

Pancetta affumicata 100 g

Sale q.b.

per il cavolo rosso:

Cavolo cappuccio rosso 1 da un Kg

Mele rosse 2

Olio d’oliva 4 cucchiai

Sale q.b.

Pepe q.b.

Cannella in polvere 1 spolverata

Aceto di mele 2 cucchiai

Zucchero 1 cucchiaio

Preparazione:

Pulite il pezzo di lonza di maiale, eliminate il grasso in eccesso, mettetela su un tagliere ed irroratela con un filo d’olio su tutti i lati, massaggiatela con il sale in modo che aderisca bene e mettetela su un piatto.

Prendete le fette di pancetta affumicata appoggiatene la metà sul tagliere ed adagiatevi sopra la lonza, con l’aiuto di un pennello distribuite, rigirandola su tutti i lati (tranne quelli del taglio, quindi la parte davanti), la senape.

Iniziate ora ad avvolgere la lonza con la pancetta, sollevate e fate aderire lungo i fianchi della carne le fette che avete messo come base, quindi aggiungete la restante pancetta sulla parte superiore della carne in modo che sia completamente bardata, legate ora con spago da cucina in modo da farle mantenere la forma.

In una padella scaldate bene 2 cucchiai d’olio con gli spicchi d’aglio spellati e divisi in due, quando ben caldo mettete la carne bardata e fatela rosolare a fiamma viva per 15 minuti, rigirandola su tutti i lati.

Nel frattempo, preriscaldate il forno a 200°.

Una volta che la vostra carne è ben rosolata, trasferitela in una pirofila, unta con il restante olio d’oliva, infornate e cuocete per 20-25 minuti a 200° con funzione aria ventilata.

Mentre il vostro arrosto è in forno, preparate il cavolo rosso, lavatelo e asciugatelo, quindi tagliatelo a listarelle molto sottili.

Pelate e tagliate le mele, levate il torsolo e riducetele a pezzetti, io di solito le divido in quattro spicchi ognuna, poi ogni spicchio in due parti per il lungo e quindi in orizzontale per ottenere velocemente piccoli cubetti.

In una padella fate scaldare l’olio ed unite il cavolo rosso a listarelle ed i cubetti di mele, irrorate con l’aceto di mele e lo zucchero, quindi lasciate cuocere per 10 minuti circa, nel caso il cavolo si asciugasse troppo, potete aggiungere un poco di acqua, mi raccomando in piccole quantità.

Trascorsi 10 minuti, salate e pepate il cavolo con le mele e spolverizzate con la cannella, cuocete con il coperchio per altri 10-15 minuti, deve essere morbido, tenete in caldo.

Sfornate l’arrosto di lonza, mettetelo sul tagliere e lasciatelo riposare, avvolto in carta di alluminio per 5 minuti, trascorso il tempo di riposo, tagliate l’arrosto a fette non troppo spesse.

Distribuite sui singoli piatti prima il cavolo rosso alle mele, io ho usato un coppa-pasta rotondo, quindi le fette di arrosto, irrorandole con il fondo di cottura, servite subito.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

  1. Simona

    Ciao Silvia! Anche qui vale la stessa cosa che ti ho scritto prima…scusa se sono pignola ma non voglio creare differenze tra chi partecipa alla mia raccolta!
    Fammi sapere se ti va bene! Buona domenica

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.