Bloody Mary

Bloody Mary

Bloody Mary

Oggi vi offro l’aperitivo, energico, speziato e ottimo per chi ama il pomodoro, il Bloody Mary, solitamente va servito nei Tumbler alti, ma io preferisco il bicchiere svasato da Daiquiri o Margarita per capirci.

Il Bloody Mary, che appartiene ai Long Drink, vie spesso servito di mattina, anche se è divenuto molto popolare anche per l’aperitivo serale, potete accompagnarlo con degli spiedini con mozzarella, pomodorini e olive, oppure con gamberetti e asparagi, o ancora con pezzetti di formaggio e verdure.

Se non trovate il sale di sedano, potete ometterlo e sostituirlo con qualche goccia di centifugato di sedano.

L’origine del nome di questo cocktail non è ben chiara, si dice che probabilmente è in onore della regina Maria I d’Inghilterra, definita ‘la sanguinaria’ per aver condannato a morte centinaia di oppositori religiosi protestanti. 

Ingredienti:

  • Succo di pomodoro 2/3
  • Vodka ghiacciata 1/3
  • Limone spremuto 1/2
  • Worcestershire Sauce 1 spruzzo
  • Tabasco 5 gocce
  • Sale di Sedano 1 pizzico
  • Sale 1 pizzico
  • Pepe Nero 1 pizzico

Preparazione:

Nel bicchiere sciogliete il sale nel succo di limone, aggiungete le altre spezie, il succo di pomodoro ben freddo, la Vodka e mescolate con un cucchiaino lungo per qualche istante.

Guarnite con un piccolo gambo di sedano e, se vi piace, della scorza di limone.

L’aggiunta di cubetti di ghiaccio è facoltativa, se gli ingredienti sono ben freddi non sarà necessario ed il gusto sarà più intenso.

Questo drink può essere preparato anche nello shaker, risulterà però molto diluito.

Print Friendly, PDF & Email
ShareShare on Facebook3Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest3Share on StumbleUpon0Email this to someone

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*