Brasato al Barolo

Brasato al Barolo

Brasato al Barolo

 

Oggi vi suggerisco un piatto tipico piemontese, il brasato al Barolo, un secondo piatto saporitissimo e da gustare fino all’ultimo boccone, accompagnato con purè di patate o polenta.

Certo non è un piatto molto economico, visto il costo di un buon Barolo (e se lo fate ci vuole obbligatoriamente un buon vino!) ma per una volta ne vale la pena credetemi

Considerate che, se volete preparare questo brasato, vi occorrerà largo anticipo, in quanto deve marinare nel Barolo per almeno 12 ore e, la cottura ne prevede poi altre 2 e 1/2, per cui se avete ospiti regolatevi e cominciate la sera prima, lasciando a marinare la carne per la notte.

Ingredienti per 6-8 persone:

  • Carne di Manzo 1 Kg.
  • Barolo 1 bottiglia
  • Cognac ½ bicchiere
  • Cipolle dorate 2 medie
  • Carote 2
  • Sedano 1 costa
  • Aglio 2 spicchi
  • Chiodi di Garofano 4
  • Cannella 1 stecca
  • Bacche di Ginepro 4
  • Pepe nero in grani 6
  • Rosmarino 3 rametti
  • Salvia 5-6 foglie
  • Alloro 4 foglie
  • Timo 3 rametti
  • Olio extra vergine di oliva 4 cucchiai
  • Burro 40 g
  • Sale grosso 1 pizzico
  • Sale fino q.b.

Preparazione:

In una terrina capiente mettete la carne, quindi tagliate a pezzi grossi le cipolle, le carote ed il sedano e spargerli sulla carne.

Aggiungete le erbe aromatiche intere, i chiodi di garofano, la cannella, le bacche di ginepro, un pizzico di sale grosso ed il pepe in grani.

Coprite il tutto con il Barolo, tutta la bottiglia e lasciate marinare per almeno 12 ore, in frigorifero o in luogo fresco.

Terminato il tempo della marinatura, con un mestolo forato recuperate le verdure e tagliatele finemente, quindi fatele imbiondire nel tegame dove cuocerete la carne, con l’olio, il burro e le erbe della marinata.

Fate rosolare la carne, precedentemente asciugata con carta assorbente, a fuoco vivo con il soffritto e fiammeggiatela con il cognac scaldato a parte.

Una volta rosolata la carne, aggiungete il sugo della marinata, coprite il tegame con il coperchio e fate cuocere per due ore a fiamma molto bassa

Trascorse le due ore, togliete il pezzo di carne, tenendolo al caldo e, con un frullatore ad immersione frullate le verdure e gli aromi; rimettete la carne nel sugo e cuocete ancora per mezz’ora, sempre a fuoco molto basso.

Terminata la cottura, affettate il vostro brasato e servitelo ben caldo accompagnato dal sugo di cottura e da purea di patate o patate lesse oppure con polenta.

 

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.