Cestini di Pasta Fillo con Mousse di Tonno e Olive nere

Cestini di pasta fillo con Mousse di Tonno e Olive nere

Cestini di pasta fillo  con Mousse di Tonno e Olive nere

Buongiorno amici e cuochi, pronti per una nuova ricetta? Oggi prepariamo dei cestini di pasta fillo con mousse di tonno e olive nere, un’idea per l’aperitivo o per un antipasto fresco e croccante; io li ho serviti per un aperitivo a base di Negroni.

Se non avete tempo di preparare voi la pasta fillo, più che altro per il tempo di riposo, potete tranquillamente utilizzare quella già pronta che trovate al banco frigo dei supermercati, io ho provato sia a farla che ad usare quella pronta ed il risultato è garantito in ambedue i casi.

Se vi avanza della pasta, potete avvolgerla in pellicola trasparente e congelarla per altre preparazioni.

Per quanto riguarda la mousse di tonno, questa volta ho voluto aggiungere le olive nere, ma potete prepararla come più vi piace, o sostituirla con altre varianti di mousse, persino dolci se volete un dessert diverso.

Siete pronti? Allacciate i grembiuli e via, ecco la ricetta

Ingredienti per 20 cestini

per la Pasta Fillo

Farina Manitoba 160 g

Acqua calda 90 g

Olio d’oliva 20 g

Sale 1 pizzico

per la Mousse di tonno e olive

Tonno all’olio d’oliva 320 g

Burro 120 g

Succo di limone 2 cucchiaini

Maionese 4 cucchiai

Olive nere 10

Per i pirottini:

Olio d’oliva q.b. per ungerli

Decorazione:

Olive nere 2 per ogni cestino

Preparazione:

Tempo di preparazione: 15 minuti + 45 di riposo della pasta    Tempo di cottura: 10 minuti

 

Preparate per prima cosa la pasta fillo per i vostri cestini, nella planetaria (io uso il Kenwood) mettete la farina setacciata, l’acqua, l’olio ed un pizzico di sale, quindi lavorate l’impasto con la frusta a gancio per 3-4 minuti, fino ad ottenere un impasto elastico ed omogeneo.

Fate a mano una palla e mettetela a riposare avvolta nella pellicola trasparente, per 40-45 minuti.

Nel frattempo preparate la mousse di tonno, mettete nel mixer o frullatore il tonno, le olive, il succo di limone e iniziate a frullare per 1 minuto.
Aggiungete ora il burro ammorbidito a temperatura ambiente, dovete ottenere un composto spumoso, unite anche la maionese, un cucchiaio alla volta continuando a frullare.

Ponete la mousse in frigorifero per almeno mezz’ora in modo che raggiunga, grazie al burro, la giusta consistenza per poi riempire i vostri cestini.

Trascorso il tempo di riposo della pasta fillo, stendetela su un piano poco infarinato, volendo potete utilizzare anche la macchina per la pasta (come faccio io) se non volete stenderla con il mattarello.

Dovete ottenere una pasta sottilissima, praticamente trasparente, una volta stesa non lasciatela seccare, altrimenti vi risulterà difficile modellarla nei pirottini.

Tagliate ora dei quadrati dalla pasta, che andrete ad inserire nei pirottini, precedentemente unti con un poco di olio; vi servono due quadrati per ogni pirottino, posizionateli sovrapposti, il primo in un senso ed il secondo nell’altro in modo che le punte risultino sfasate.

Ritagliate eventualmente l’eccesso di pasta con una forbice da cucina, seguendo il bordo dei pirottini, io questa volta ho preferito lasciarli a ricadere.

Riempite i cestini di pasta con dei fagioli secchi ed infornateli in forno preriscaldato a 180° per 10-12 minuti, o comunque fino a che risultino dorati.

Una volta cotti, fate raffreddare bene i cestini di pasta, eliminate i fagioli e riempite ognuno con la mousse di tonno.
Potete riempirli aiutandovi con due cucchiaini oppure utilizzando una sac à poche con bocchetta a stella per un aspetto più elegante.

Decorate con un paio di olive nere ogni cestino e servite.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

  1. vasso Giannelou

    buongiorno da Atene.Faccio la pasta fyllo piu di 20 anni e mai non ho pensato di usarla cosi.Vi do alcune informazioni:1. con un po di lievito secco diventa piu friabile e croccante. 2. Io metto anche nel impasto qualche cucchiaio di aceto di mele.
    3.Si puo solo amalgamare e mettere per una notte nel frigorifero e il giorno dopo lasciare per un ora circa a temperatura ambiente e dopo stendere la pasta.
    Per ultimo noi ungiamo sempre il fyllo con olio di oliva prima di cuocerlo per non essiccarsi molto
    Non sono cuoca ma mi piace moltissimo cucinare
    Saluti
    Vasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.