Marmellata di Melanzane e Pistacchi

Marmellata di Melanzane e Pistacchi

Marmellata di Melanzane e Pistacchi

Ogni promessa è  debito e quindi eccomi a voi con la seconda sfiziosità dedicata alle marmellate e chutney per accompagnare i formaggi o le carni, oggi vi offro la mia marmellata di melanzane e pistacchi.

Un sapore molto delicato rispetto al chutney che vi ho proposto ieri, questa marmellata di melanzane è ottima in abbinamento a formaggi stagionati come il parmigiano o il salva o ancora pecorini sardi, se invece preferite abbinarla alle carni allora sicuramente rosse o selvaggina.

Forse vi state chiedendo cosa sono le melanzane settembrine, sono le ultime, proprio quelle di settembre i cui frutti sono carnosi, teneri e dolcissimi.

Se volete preparare la marmellata anche prima di settembre, quindi con le normali melanzane, vi consiglio solo di lasciarle scolare dalla propria acqua di vegetazione, che le renderebbe amare, per almeno 2 ore in uno scolapasta, tagliate a fette e cosparse di sale grosso, ponendovi sopra un piatto come peso; al termine della scolatura andranno sciacquate velocemente sotto acqua corrente, asciugate e quindi saranno pronte per la marmellata.

Ingredienti per 3 vasetti da 250 ml:

  • Melanzane settembrine 500 g
  • Zucchero di canna 300 g
  • Zenzero fresco grattugiato 25 g
  • Limone 1, solo il succo
  • Pistacchi sgusciati e pelati 30 g
  • Acqua 200 ml
  • Paprica dolce 2 cucchiaini
  • Sale 1 pizzico

Preparazione:

Sbucciate le melanzane e tagliatele a pezzetti, pelate e grattugiate lo zenzero, quindi tenete da parte.

In una casseruola antiaderente o con interno in ceramica, fate sciogliere a fiamma bassa lo zucchero di canna nell’acqua.

Non appena lo zucchero è sciolto unite le melanzane e lo zenzero, aggiungete il succo di limone e lasciate cuocere per 40 minuti, sempre a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto.

A metà cottura, aggiungete i pistacchi, la paprica dolce ed il sale.

Una volta pronta, frullate il tutto con un frullatore ad immersione, dovete ottenere la consistenza di una marmellata.

Versate quindi la confettura calda nei vasetti precedentemente sterilizzati, se non sapete come sterilizzarli potete leggerlo nella mia ricetta della salsa di pomodoro.

Chiudete bene i barattoli con il propio coperchio e capovolgeteli fino a completo raffreddamento, in modo da creare il sottovuoto.

Conservate in luogo fresco e buio, la marmellata si manterrà per 2-3 mesi.

Print Friendly, PDF & Email
ShareShare on Facebook8Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest5Share on StumbleUpon0Email this to someone

Commenti

  1. Erica Di Paolo

    Non so quali parole utilizzare….. questa marmellata mi incuriosisce da morire!!!!! Sai che io sono per i sapori audaci e insoliti. Con questa conserva ti sei davvero superata. Sei irraggiungibile Silvia!!

    1. cuochiperpassione Posta autore

      Irraggiungibile? Io? detto da te che sei un’artista in queste sfizioserie è un grandissimo complimento =) Anzi verrò a “rubare” la ricetta delle tue tartellette di quinoa, da accompagnare al prossimo chutney, quello con i pomodori verdi! per me è la morte loro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*