Mini Croissant e Brioches col Tuppo di Pasta Brioche

Mini Croissant e Brioches col tuppo di Pasta Brioche

Mini Croissant e Brioches col tuppo di Pasta Brioche

Le brioche in casa nostra vanno via come il pane, solitamente uso la sfoglia, ma questa volta ho voluto provare un impasto diverso, ecco quindi i miei mini croissant e brioches col tuppo di pasta brioche.

Naturalmente potete prepararle anche nel formato più grande, le vere e proprie brioche da bar per capirci, noi preferiamo quelle mignon per mangiarne di gusti diversi a colazione o a merenda.

La ricetta è quella base per i croissant vuoti, ma se li volete farciti alla nutella o alla marmellata basterà mettere un cucchiaino al centro del triangolo dei croissant dell’ingrediente che preferite, prima di arrotolarli.

Queste brioche sono fragranti e la pasta di scioglie in bocca, semplicemente meravigliose, unico accorgimento, se li volete per colazione, preparate l’impasto base per la pasta brioche, la sera prima, dato che deve lievitare almeno 3-4 ore, io questa volta le ho lasciate lievitare addirittura tutta notte a temperatura ambiente e stamane ho steso la pasta, preparato i triangoli o le palline per le brioche con il tuppo e le ho cotte subito, mangiate ancora tiepide sono la fine del mondo!

Ingredienti per 10-12 persone:

primo impasto:

Farina per lievitati “Selezione Casillo” 500 g (o farina 0)
Uova 2 medie
Burro 100 g
Zucchero 100 g
Lievito di birra 20 g
Vanillina 1/2 bustina
Sale 10 g

secondo impasto:

Pasta brioche lievitata 500 g
Panetto di Burro 100 g
Uova 1 intero
Farina q.b. per stendere la pasta

Preparazione:

1 Fase – impasto per pasta brioche base:

Sbriciolate il lievito di birra in una ciotola, aggiungete mezzo bicchiere di acqua tiepida e stemperatelo.

Tirate fuori dal frigorifero il burro, in modo che si ammorbidisca.

Nella ciotola della planetaria mescolate la farina, il sale, la vanillina e lo zucchero, create uno spazio al centro ed unite le uova, amalgamate con la frusta a K per qualche minuto.

Aggiungete all’impasto il burro morbido a pezzetti, lavorate nuovamente l’impasto con la frusta a K a velocità minima.

Una volta ottenuto un impasto granuloso, prelevatelo dalla planetaria e adagiatelo sulla spianatoia infarinata, impastate quindi a due mani per qualche minuto, infine lavoratela di polso, cioè ripiegatela e portatela dall’esterno verso il centro, quindi verso di voi.

Dovete ottenere un impasto omogeneo ma più morbido rispetto a quello per la pasta fatta in casa, formate una palla e mettetela in una terrina, copritela con un canovaccio e lasciate lievitare per 3-4 ore (io l’ho lasciata tutta la notte).

2 Fase – Croissant o Brioche con il tuppo

Prendete il burro da frigorifero e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente, quindi schiacciatelo leggermente con il matterello, ponendolo tra due fogli di carta forno.

Stendete la pasta brioche sulla spianatoia infarinata, date la forma di un rettangolo alto non più di 4 cm., ponete al centro il panetto di burro e ripiegatevi sopra, a libro, i due lati lunghi della pasta, quindi ristendetela.

Girate la pasta, piegatela nuovamente a libro e stendetela nel senso opposto, ripetete l’operazione per una terza volta, in questo modo il burro viene assorbito poco a poco dalla pasta.
Coprite con un canovaccio e fate riposare per 10 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, stendete la pasta definitivamente, all’altezza di mezzo cm., dividetela a metà per il lato lungo e tagliate ogni striscia a zig-zag in modo da ricavare dei triangoli, se volete le classiche brioche, la base del triangolo deve essere di circa 10 cm., io li ho fatti mignon e quindi di 5 cm.

Posizionate i triangoli sulla spianatoia con la punta rivolta verso l’alto ed iniziate ad arrotolarli partendo dalla base, se li volete ripieni (nutella, crema o marmellata) prima di arrotolarli mettete al centro un cucchiaino dell’ingrediente scelto

Mentre arrotolate il triangolo, premete leggermente le punte allungandole leggermente verso l’esterno e quindi ripiegando le estremità a “U” per dare la classica forma di croissant.

Foderate una placca da forno con carta forno, ponetevi i croissant ben distanziati tra loro e, se avete fatto lievitare la pasta brioche per 3-4 ore, fate lievitare per un’altra ora, se invece, come ho fatto io, avete lasciato la pasta brioche in lievitazione per tutta la notte, basteranno 15 minuti di riposo.

Trascorso il tempo di lievitazione o riposo, spennellate i croissant con l’uovo leggermente sbattuto ed infornateli in forno preriscaldato, a 180° per 15-20 minuti con aria ventilata, la cottura varia da forno a forno, calcolate che dovranno essere ben dorati in superficie.

Se al posto dei croissant volete preparare le brioche con il tuppo, procedete nello stesso modo per quanto riguarda la preparazione della pasta, invece di creare i triangoli, ricavate dalla pasta brioche delle palline da 30 g e da 15 g, spennellate con l’uovo la parte superiore delle palline più grandi e sovrapponete le palline piccole, spennellate ancora con l’uovo e, se volete aggiungete della granella di zucchero, lasciate lievitare come detto sopra e cuocete nel medesimo modo dei croissant.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.