Pasta alla Norma

Pasta alla Norma

Pasta alla Norma

Oggi si va in Sicilia amici, un primo piatto della tradizione, ricco di sapori e profumi, la pasta alla Norma.

Amo questo piatto per il gusto intenso delle melanzane fritte, eh si, la versione originale non ammette altro che la frittura, la variante light con melanzane grigliate non ha nulla a che vedere, poi ognuno libero di mangiare quel che preferisce, che si abbina ai pomodori freschi ed alla ricotta salata, tipica siciliana.

La mia è la versione con le melanzane a listarelle ed intere, quindi alla catanese, la preferisco alla versione messinese che invece prevede le melanzane a cubetti, sempre fritte, quindi se volete potete anche cucinarla questo modo.

Per quanto riguarda l’abbinamento del vino, vi consiglio ovviamente un rosso del sud, come un Primitivo di o un Nero d’Avola; se preferite irremediabilmente i bianchi, allora prediligete una Falanghina o un Greco di Tufo.

Ma vediamo ora come si prepara la pasta alla Norma:

Ingredienti per 4 persone:

  • Pasta corta 400 g
  • Melanzana 2 grandi
  • Pomodori pelati 600 g
  • Aglio 2 spicchi
  • Basilico fresco 10 foglie
  • Olio extravergine di oliva q.b. (per il sugo e per friggere le melanzane)
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Ricotta salata 200 g
  • Sale grosso q.b. (per le melanzane e per la pasta)

Preparazione:

Lavate, mondate e tagliate a fette le melanzane, io non le pelo ma se preferite potete togliere la buccia, mettetele in uno scolapasta cospargendole con sale grosso, quindi mette sopra un piatto per far peso, in modo che le melanzane perdano la loro acqua e non risultino amare. Lasciatele a scolare per circa un’ora.

Nel frattempo preparate il sugo, fate sbollentare i pomodori, io ho usato i san Marzano del mio orto, in acqua bollente non salata, non appena la buccia si taglia, scolateli e fateli raffreddare, quindi pelateli e tagliateli a pezzetti o schiacciateli con una forchetta.

In una padella capiente mettete l’olio e l’aglio a pezzetti, non troppo piccoli, io di solito taglio in due ogni spicchio, in modo che poi possiate facilmente toglierlo, lasciate soffriggere un poco, togliete l’aglio ed unite i pomodori, salate e pepate a piacere, lasciate cuocere per circa 15 minuti.

Prendete le vostre melanzane, sciacquatele velocemente sotto acqua corrente, asciugatele bene con carta da cucina, friggetele in una padella con olio d’oliva, una volta pronte, fatele asciugare su carta assorbente, per far perdere l’olio in eccesso.

Tagliate le rondelle di melanzane a striscioline, tranne 8 che lascerete intere per la decorazione del piatto, unitele al sugo di pomodoro, mescolate bene e rimettete sul fuoco per 5 minuti, spegnete ed aggiungete le foglie di basilico.

Grattugiate la ricotta salata, non troppo fine, io utilizzo la grattugia a fori medi, e tenetela da parte.

Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente salata, come da indicazioni sulla confezione, scolatela e versatela nella padella con il sugo, amalgamate bene il tutto per far prendere sapore.

Impiattate nei singoli piatti la pasta, spolverate con la ricotta salata, unite i dischi di melanzana fritta interi, due per piatto, e decorate con qualche foglia di basilico, servite ben calda.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

  1. maria giordano

    Che buona la pasta alla norma, hai proprio ragione…la melanzana fritta è tutta un’altra cosa…yummyyyyyy
    Il tuo blog è una favola silvia!
    un abbracciooooooooooo
    Maria

    Poi ti chiedo una cosa su fb

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.