Quinoa Rossa con Verdure

Quinoa Rossa con Verdure

Quinoa Rossa con Verdure

Salve cuochi ed amici, oggi voglio proporvi una ricetta con un ingrediente particolare, qualcosa che spazia rispetto alla mia cucina abituale e che vi ho proposto finora, ma gli orizzonti vanno allargati e, per fortuna, in questo ho una grande alleata, la mia amica Erica del blog “La Cuocherellona”, ecco allora che  vi offro la mia Quinoa rossa con verdure.

Erica, visto che non la trovavo, riuscivo a reperire solo quella gialla, mi ha fatto un regalo graditissimo e inaspettato, me ne ha inviato un pacchetto per posta, mi sono emozionata, qualcuno ci teneva tanto che provassi a preparare qualcosa con questi preziosi semi, che mi è venuta in soccorso… ecco questo è uno degli aspetti meravigliosi di essere foodblogger, la solidarietà e l’amicizia tra noi, ovvio che dovessi mettermi all’opera immediatamente!

Forse molti, amici vegani, vegetariani e celiaci, la conoscono, ma per chi ancora non l’ha mai provata ecco qualche informazione sulla Quinoa, che gli Inca chiamavano “la madre di tutti i semi”.

Viene coltivata principalmente in Bolivia e Perù ed è apprezzata per via delle sue proprietà benefiche, oltre ad avere un buon sapore ed essere molto nutriente.

La quinoa inoltre ha un contenuto di FIBRE che equivale al doppio di altri semi e cereali, nota importante perchè le fibre sono indicate per contrastare la pressione alta ed il diabete, oltre ad abbassare i livelli di colesterolo e di glucosio, adatta quindi anche per chi soffre di diabete.

E’ inoltre ricca di FERRO, che trasporta ossigeno di cellula in cellula ed è benefico per l’attività cerebrale considerando che il cervello consuma circa 20% del ossigeno presente nel sangue; ulteriore beneficio consiste nel contenere la LISINA, che è una sostanza essenziale per la crescita dei tessuti e la loro riparazione.

Altro componente importante nella quinoa è il MAGNESIO, presente in ottime quantità, tale minerale permette di rilassare i vasi sanguigni, controlare gli zuccheri e per la trasmissione degli impulsi nervosi, alla regolazione della temperatura del corpo, alla produzione di energia e per mantenere ossa e denti solidi.

E i tanto temuti radicali liberi, ebene contrasta anche questi per via della notevole quantità di MANGANESE.

Ultimo ma non ultimo, la quinoa è completamente PRIVA di GLUTINE, quindi risulta essere un ottimo alimento anche per i celiaci.

Dopo tutte queste doverose premesse, lascio la parola alla ricetta ed i suoi ingredienti, allacciate i grembiuli e via!

Ingredienti per 2 persone:

Quinoa Rossa 120 g

Acqua 240 g

Asparagi 10

Pomodorini pachino o datterini 5

Prezzemolo 2 ciuffi

Sedano verde 1 gambo

Cipolla rossa di Tropea 1 piccola

Mais lessato 60 g

per condire:

1/2 limone (succo)

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Sale e Pepe, q.b.

Preparazione:

Per prima cosa dovete lavare molto bene la quinoa, per eliminare i residui di saponina che ricopre i semi e li renderebbe amari, io ho utilizzato un colino cinese e l’ho sciacquata più volte sotto acqua corrente fredda.

In un tegame, mettete la quinoa scolata e coprite con l’acqua, che deve essere sempre il doppio della dose di quinoa, fate cuocere fino all’assorbimento di tutto il liquido.
La quinoa è pronta quando il seme inizia ad aprirsi leggermente, circa 20 minuti dal bollore.

Mentre la quinoa cuoce, fate scottare gli asparagi in acqua bollente, per qualche minuto, lasciate piuttosto al dente; scolateli con l’aiuto di una schiumarola, fateli intiepidire e tagliateli a rondelle, mantenendo intere le punte.

Lavate e mondate il sedano, quindi tagliatelo a pezzetti, lavate il prezzemolo e tritatelo finemente, tagliate a spicchi i pomodorini ed affettate la cipolla rossa.

In una terrina capiente, unite il mais e tutte le verdure, tenendo da parte le punte degli asparagi per decorare il piatto, aggiungete il prezzemolo mescolando bene per amalgamare i sapori.

Preparate, in una ciotolina, un’emulsione con olio extravergine d’oliva, sale, pepe e succo di limone e tenetela da parte.

Quando la quinoa sarà pronta, unitela alle verdure, mescolate, irrorate con l’emulsione precedentemente preparata e servite.

Potete presentare il piatto come preferite, in ciotoline monodose, su piatto unico di portata, in tumbler di vetro per un’idea originale, creando torrette con il coppa-pasta, sbizzarritevi.

Print Friendly, PDF & Email
ShareShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest2Share on StumbleUpon0Email this to someone

Commenti

    1. cuochiperpassione Posta autore

      Ciao Jessica, si certo puoi farla anche con la gialla, tieni solo presente che la gialla è leggermente più dolce, la rossa ha un sapore che ricorda quello della noce e una consistenza che rimane più croccante dopo la cottura.

  1. Erica Di Paolo

    Sei adorabile!!! Ne hai fatto un capolavoro 🙂
    Grazie per queste parole, grazie per avermi fatto un posto alla tua tavola. E complimenti per la tua voglia di conoscere sempre aspetti nuovi della nostra cucina ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*