Ravioli alla Zucca e Noci con salsa al Taleggio

Ravioli alla Zucca e Noci con Salsa al Taleggio

Buongiorno!! Visto che siamo vicini ad Halloween e la zucca è una protagonista, oggi vi posto questa ricetta che ho provato ieri sera, i Ravioli alla Zucca e Noci con salsa di Taleggio.
Un ottimo contrasto sia interno tra la zucca e le noci, sia all’esterno tra ripieno e salsa al taleggio, molto gustosa e saporita.

Non è una passeggiata ve lo dico subito, soprattutto se volete fare anche voi i vostri ravioli a mano come ho fatto io, ma vi assicuro che con un po’ di pazienza avrete un ottimo risultato.

Ok, procediamo con la nostra ricetta, buon lavoro!

Ravioli alla Zucca e Noci con Salsa al Taleggio

Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta fresca:

200 gr. di Farina 00
2 uova
1 pizzico di Sale

Per il ripieno:

200 gr. di Zucca (pulita)
50 gr. di Noci (sgusciate)
4 noci intere (per guarnire il piatto finale)
40 gr. di Parmigiano grattuggiato
1 Tuorlo d’Uovo
10 gr. di Pane grattugiato (solo se il ripieno risulta troppo liquido)
Sale e Pepe q.b.

Per il condimento:

200 gr. di Taleggio
100 ml. di Panna da cucina
50 ml. di Latte
Pepe

Preparazione:

Per prima cosa preparate la zucca, lavatela, togliete semi e filamenti e tagliatela a pezzi, lasciate la buccia, la toglierete quando la zucca è cotta, farete molta meno fatica, visto che è molto dura da tagliare.

Disponete ora i pezzi di zucca in una vaporiera per cuocerla, deve risultare molto morbida; io uso la vaporiera del forno a microonde e la lascio cuocere per 20 minuti.

Una volta cotta lasciatela raffreddare su un tagliere, quindi togliete la buccia e mettete la polpa in una ciotola capiente, aiutandovi con una forchetta riducetela in purea.

Aggiungete ora alla polpa di zucca le noci tritate grossolanamente (io ho usato il coltello), il parmigiano grattugiato, il tuorlo d’uovo, sale, pepe ed amalgamate il tutto molto bene con un mestolo di legno.

Se vi sembra che il composto sia troppo morbido, potete aggiungere il pane grattugiato.

A questo punto preparate la pasta fresca per i vostri ravioli alla zucca, nella planetaria o impastatrice mettete la farina, il pizzico sale e le uova intere, lasciate impastare per 5 minuti a velocità minima, dovete ottenere un impasto morbido.

Prendete la palla d’impasto ed avvolgetela nella pellicola trasparente, lasciatela riposare almeno mezz’ora al fresco (non in frigorifero).

Trascorsa la mezz’ora potete procedere stendendo la pasta, io utilizzo l’apposita macchina per la pasta, tagliate una parte dall’impasto e passatela nella macchina con il livello più largo (nella mia 1), piegatela in 3 e ripassate di nuovo sempre allo stesso livello; ora mettete il livello al penultimo (nella mia 5) e passate la sfoglia un paio di volte, sempre ripiegando in tre ogni volta. Infine passate la sfoglia una sola volta al livello più stretto che avete (per me il 6) in modo da avere una sfoglia molto sottile ed elastica.

Nel caso non abbiate la macchina per la pasta, procedete alla stesura della pasta, tirandola con un mattarello, fino ad ottenere una sfoglia alta circa un millimetro.

Ricordatevi sempre di lasciare le strisce di sfoglia abbastanza larghe, sottili, e coperte in modo che non prendano aria e si secchino, altrimenti non riuscirete più a sigillare i ravioli.

Ora, per creare i ravioli avete vari modi per procedere, dipende da che forme o strumenti appositi avete a disposizione, si possono fare con i coppapasta per ravioli, con la rotella zigrinata, con lo stampo (dove se ne ricavano 36) o con la formina ripiegabile.

Io ho utilizzato la forma ripiegabile, onestamente non è comodissima (molto più utile e comoda per i panzerotti!) quindi  se siete alle prime armi, vi consiglio gli stampini singoli, ne esistono di diverse grandezze e diverse forme.

Vi scrivo tutti e due i metodi per fare i vostri ravioli di zucca:

Per prima cosa, indipendentemente da quale metodo utilizzate, mettete il ripieno per i ravioli in una tasca da pasticcere con la bocchetta più grande che avete (non importa che sia liscia o a stella)

Procedimento 1, con forma ripiegabile:

Prendete le vostre strisce di sfoglia, utilizzando la parte posteriore della formina ricavate dei cerchi, infarinate la formina all’interno, adagiatevi il cerchio di pasta, facendo attenzione che copra bene i bordi zigrinati, mettete un ciuffo di ripieno al centro e chiudete in due la formina, premendo leggermente, riapritela ed ecco i vostro raviolo, toglietelo dalla forma e mettetelo sulla spianatoia. Procedete fino ad esaurimento delle sfoglie.

Forma ripiegabile per Ravioli

 

Procedimento 2, con stampi singoli per ravioli:

Prendete le vostre strisce di sfoglia, fate dei ciuffi di ripieno su un lato della sfoglia, bagnate i bordi con acqua in modo che la pasta si attacchi bene e il raviolo non si apra in cottura, ripiegate la sfoglia su se stessa, coprendo il ripieno e fate una leggera pressione per far si che l’aria fuoriesca e i bordi aderiscano sigillandosi. Con il vostro stampino (o coppapasta tondo) tagliate la sfoglia, dando al raviolo la forma desiderata. Procedete fino ad esaurimento delle sfoglie.

Stampo singolo per Ravioli

 

Ravioli Freschi

Lasciate i vostri ravioli sulla spianatoia, portate l’acqua salata dove cuocerli ad ebollizione in una pentola capiente e procedete alla preparazione del condimento.

In un pentolino antiaderente mettete la panna, aggiungete il taleggio tagliato a pezzetti, il latte ed il pepe, a fiamma molto bassa, mescolando ripetutamente fate cuocere fino a completo scioglimento del taleggio, non preoccupatevi se la salsa vi sembra liquida, si solidifica appena la togliete dal fuoco, deve avere una consistenza cremosa.

Salsa al Taleggio

Una volta che l’acqua di cottura bolle, tuffate i vostri ravioli e fate cuocere per 5 minuti.

Scolateli con un mestolo forato (non buttateli nello scolapasta perchè potrebbero rompersi) e distribuiteli in una pirofila o direttamente nei piatti singoli, cospargete con la salsa al taleggio e la noce intera.

Servite subito i vostri ravioli alla zucca, buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.