Crea sito

Castagnaccio, delizia d’autunno

castagnaccio

Autunno, le giornate che si accorciano inevitabilmente, le prime cioccolate calde e le castagne, magari gustate la sera tutti insieme sul divano con un plaid e, proprio gustando le prime castagne, ho pensato ad una ricetta che mi porta all’infanzia, il castagnaccio.

Mia madre lo adorava, al naturale, io invece ho imparato ad apprezzarlo da pochi anni ma, visto che mio marito spesso lo reclama, ormai l’ho provato in più versioni, quella che vi propongo oggi è la ricetta che più si utilizza in Toscana, con rosmarino, pinoli e uvetta.

Forse però alcuni di voi non lo hanno mai provato e magari non sanno cosa sia, il castagnaccio è un piatto tipicamente autunnale, viene cotto nel forno preparando un impasto di farina di castagne, acqua, olio extravergine d’oliva, come base, al quale si può aggiungere a proprio gusto pinoli e uvetta o anche, in base alle varianti locali anche ulteriori ingredienti come per esempio il ramerino, scorze d’arancia, semi di finocchio, quello che è certo è che sia perfetto accompagnato da ricotta o il miele di castagno, il vino novello, o il vin santo.

P.S.= se vi state chiedendo il perchè del rosmarino, diciamo che a volte mi faccio trasportare dalle leggende che circondano i piatti che porto in tavola e qui la leggenda narra che “gli aghi di rosmarino abbiano il potere di un filtro d’amore, e il giovane che mangia il dolce, fatto da una ragazza se ne innamori perdutamente”, così per dirvelo, sia mai che funzioni!! 

E ora basta chiacchiere, vediamo la ricetta…

Image

Tempo di Preparazione: 20 Minuti

Tempi di Cottura: 25 Minuti

Tempo totale: 45 minuti

Ingredienti per una tortiera del diametro di 24 cm

  • 300 grammi farina di castagne
  • 50 grammi pinoli
  • 50 grammi uvetta
  • 2 rametti rosmarino
  • 250 ml di latte
  • 2 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio zucchero
  • q.b. sale

Preparazione

Come prima cosa sciacquate l’uvetta con acqua fresca quindi mettetela in una ciotola in ammollo con acqua fredda per 10 minuti.

Sciacquate i rametti di rosmarino e divideteli in piccoli ciuffetti, tenete da parte. 

Setacciate la farina di castagne nella ciotola della planetaria unitamente al sale ed allo zucchero, azionate a velocità bassa in modo da mescolare gli ingredienti tra loro,  versate a filo latte ed aumentate la velocità della planetaria (media) , dovrete ottenere una pastella liscia ed omogenea.

A questo punto è pronta anche la vostra uvetta,  strizzatela e asciugatela velocemente quindi unitela all’impasto insieme ai pinoli, tenendone da parte qualcuno (sia pinoli che uvetta) per la decorazione della superficie del castagnaccio, mescolate bene a mano il tutto.

Preriscaldate il forno a 175° con funzione ventilata.

Ungete con l’olio una teglia rotonda con i bordi bassi e versatevi il composto livellandolo, distribuite sulla superficie l’uvetta, i pinoli e i ciuffetti di rosmarino, quindi irrorate con un giro d’olio.

Infornate e lasciate cuocere per 25 minuti, la superficie dovrà essere dorata e leggermente screpolata.

Terminata la cottura, sfornate e lasciate raffreddare su una gratella per dolci, potete servire il castagnaccio sia tiepido che freddo secondo il vostro gusto.


Note

  • Se non avete la teglia rotonda o preferite urtilizzarne una rettangolare o quadrata vi segnalo le misure corrette in base alle dosi indicate negli ingredienti: 
  1. Teglia Rettangolare 24×18
  2. Teglia quadrata 20×20
Share

Lasciami un tuo parere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: