Merendine tipo Camille

Oggi parliamo di colazione e merenda con queste Camille fatte in casa, certo molti conoscono le originali del Mulino Bianco, per me sono dolci ricordi e quindi ho voluto provare a riprodurle, dopo vari tentativi direi che questa è la ricetta che più si avvicina al gusto ed alla consistenza originali.

Potete provarle per la colazione con il latte oppure accompagnarle nel pomeriggio con un buon the caldo o ancora darle ai vostri bimbi come merendina per l’intervallo di scuola, si perchè si conservano fino a cinque giorni se una volta sfornate e raffreddate le mettete nei sacchettini trasparenti per alimenti e le sigillate.

Direi che possiamo passare alla ricetta, quindi mani in pasta e accendiamo i forni!

Image

Tempo di Preparazione: 20 Minuti

Tempi di Cottura: 16-18 Minuti

Tempo totale: 40 minuti

Ingredienti per 10 camille

  • 170 gr di Carote fresche
  • 135 g di Farina 00
  • 130 g di Zucchero a velo
  • 70 g di Farina di Mandorle
  • 65 g di Succo d’Arancia
  • 40  g di Olio di semi (per me di Girasole)
  • 15 g di Burro
  • 2 Uova intere
  • 12 g di Lievito per dolci
  • 1 pizzico di Sale

Preparazione

Per prima cosa fate fondere il burro in un pentolino in modo che si intiepidisca mentre procedete con le altre preparazioni.

Spremete l’arancia e filtrate il succo ottenuto, preparate quindi le carote, dopo averle sciacquate, pelatele e grattuggiatele, quindi inseritele nel mixer unitamente al burro fuso,  l’olio di semi ed il succo di arancia.

Accendete il mixer a velocita alta e, a intermittenza,  frullate il composto in modo da ottenere una purea.

Nella planetaria, o in una capiente ciotola con le fruste elettriche, montate le uova intere con lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Unite ora al composto la farina di mandorle, amalgamate nuovamente ed unite anche anche la purea di carote, montando ancora a velocità media.

Incorporate ora la farina setacciata con il lievito ed un pizzico di sale, continuate a montare a velocità medio-bassa, fino ad ottenere un composto ben amalgamato e fluido.

A questo punto dipende dal materiale degli stampi che utilizzate,  se li avete in silicone serve soltanto una spruzzata di farina per un ottimo risultato, se invece sono in altro materiale dovrete anche imburrarli prima di infarinarli.

Io ho utilizzato questo stampo della Silikomart a semisfera.

Pre riscaldate il forno, in modalità statica, a 180°, versate il composto negli stampi lasciando circa mezzo millimetro dal bordo, quindi posizionatele direttamente sulla griglia sul ripiano intermedio.

Cuocete le camille per 16 – 18 minuti,  dipende come sempre da forno a forno, dopo 16  minuti, fate la prova stecchino, deve uscire asciutto ma la consistenza delle tortine deve essere umida.

Al termine della cottura, sfornate e poggiate i contenitori su una gratella per dolci, quando le camille saranno tiepide potete delicatamente sformarle e lasciarle raffreddare completamente, sempre che riusciate a trattenervi!

 

Share

Lasciami un tuo parere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: