Panna Cotta al Caramello

Panna Cotta al caramello

Buona domenica amici! Oggi vi posto la mia ricetta per la panna cotta al caramello, non preoccupatevi dei puntini che vedete in superficie, non sono impazzita cospargendola di pepe… è vaniglia! Come spiegato poi nel procedimento potete decidere anche di avere la classica panna cotta bianca, basta non tagliare la stecca di vaniglia.

Se volete approfondire l’argomento “panna cotta” con nozioni dettagliate e abbinamenti per il vino vi consiglio un bell’articolo di Lorenzo Vinci.

Fate particolarmente attenzione ai passaggi con la colla di pesce per ottenere la giusta consistenza da panna cotta e non da budino, detto questo il resto è un gioco da ragazzi, quindi armatevi di pentolini e stampo e via!

Ingredienti per 6-8 persone

Panna fresca 400 ml
Zucchero 90 g
Latte 1 dl
Colla di pesce 10 g
Vaniglia 1 stecca

per il caramello (150 ml circa):

Zucchero di canna 200 g
Acqua 100 g

Preparazione

Per prima cosa dovete mettere a bagno i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti circa.

Intanto mettete il latte in un pentolino, scaldatelo a fiamma bassa, non deve arrivare a bollore, quando caldo, toglietelo dal fuoco ed immergetevi i fogli di colla di pesce ben strizzati.

In una casseruola versate la panna, aggiungete lo zucchero e la stecca di vaniglia*, ponete sul fuoco e, a fiamma bassa, sempre mescolando, portate a bollore.

*Se volete la panna cotta marmorizzata in superficie, quindi come la mia con i “puntini” per capirci, tagliate la bacca di vaniglia per il senso della lunghezza, se invece volete la panna cotta classica, quindi bianchissima, lasciate la stecca di vaniglia intera.

Togliete la stecca di vaniglia ed unite alla panna il latte con la colla di pesce, mescolate bene per amalgamare il tutto.

Bagnate con acqua fredda uno stampo, togliete l’acqua in eccesso e riempitelo con la panna.

Fate intiepidire a temperatura ambiente quindi mettete lo stampo in frigorifero per almeno 3 ore per far si che si rassodi.

Mentre la panna cotta raffredda, preparate il caramello; in un pentolino mettete lo zucchero e ponetelo sul fuoco a fiamma vivace, mescolate con un cucchiaio di legno, fino a che non si formano dei cristalli di zucchero che, man mano che il composto diventa liquido, verranno assorbiti.
Se vedete che lo zucchero tende a diventare troppo scuro, togliete per qualche secondo il pentolino dal fuoco, sempre mescolando.

Intanto in un altro pentolino portate a bollore l’acqua, quindi tenetela in caldo con un coperchio.

Quando lo zucchero avrà un colore ambrato, togliete il pentolino dal fuoco ed unite, sempre mescolando, l’acqua bollente poco alla volta, durante questo passaggio fate molta attenzione perchè il caramello è molto più caldo dell’acqua, pertanto aggiungendola potrebbero crearsi schizzi e potreste scottarvi le mani, io utilizzo i guanti da
forno in questo caso.

Fate raffreddare il caramello fino a che avrà la consistenza del miele.

Sformate la panna cotta e decoratela con il caramello.

Se non vi piace il caramello potete accompagnare la panna cotta con cioccolato fuso, nocciole o pistacchi tritati, gustatela come preferite, anche al naturale!

P.S. se vi avanza del caramello potete conservarlo in barattolo di vetro sterilizzato, quelli che si usano per le marmellate o le conserve.

Panna Cotta al caramello 2

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.