Seppioline in Umido con Piselli

Seppioline in Umido con Piselli

Oggi vi propongo un grande classico, un gustoso secondo piatto di pesce, le seppioline in umido con piselli.

Io ho usato le seppioline che ho trovato fresche e che preferisco come consistenza e resa in questo piatto, ma potete tranquillamente usare anche le seppie grandi, in questo caso tenete presente che i tempi di cottura indicati vanno aumenti di almeno 10-15 minuti.

Vi consiglio di accompagnare le seppioline con un vino bianco secco frizzante, possibilmente lo stesso che utilizzate per sfumare in cottura, nel mio caso ho abbinato un Pignoletto servito ben freddo.

Seppioline in Umido con Piselli

Ingredienti per 4 persone:

800 g di Seppie già pulite
3500 g di Pisellini sgranati freschi o surgelati
2 cucchiai d’Olio d’oliva
1 Carota
1 costa di Sedano
1 Cipolla media
1 spicchio d’Aglio
1 ciuffo di Prezzemolo
1 bicchiere di Vino Bianco
400 g di Polpa di Pomodoro
1 spolverata di Peperoncino in polvere
Sale q.b.

Preparazione:

Lavate mondate e tritate la carota, il sedano, la cipolla e l’aglio per il soffritto.

Pulite e tritate il ciuffo di prezzemolo e tenetelo da parte.

Sciacquate sotto acqua fredda corrente le seppioline, separate i tentacoli e tagliate in due le sacche.

In una pentola, scaldate l’olio e fate soffriggere le verdure per qualche minuto, fintanto che non saranno tenere.

Unite le seppioline e fate cuocere fino a quando non sono più traslucide ma bianche, quindi versate il vino e lasciate evaporare.

Aggiungete la polpa di pomodoro, regolate di sale e completate con una spolverata di peperoncino in polvere, cuocete a fuoco basso per 30 minuti con il coperchio.

Se vedete che il sugo si restringe troppo, potete aggiungere un poco d’acqua.

Trascorsi i 30 minuti unite anche i pisellini e proseguite la cottura per altri 20 minuti.

Al termine della cottura, aggiustate eventualmente di sale e spolverate con il prezzemolo fresco, coprite e lasciate riposare per qualche minuto.

Distribuite le seppie con i piselli nei singoli piatti e servite ben calde.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.