Crea sito

Chiacchiere

Chiacchere

 

Vista la noia influenzale e la voglia di cucinare ho preparato le chiacchiere, o galani, frappe, crostoli ecc… il nome varia a seconda della regione ma sono sempre buone ugualmente!!!!

Non è ancora Carnevale è vero, ma a febbraio in casa nostra è la regola, le chiacchiere e possibilmente anche i gonfietti ci devono essere, sono un must irrinunciabile.

La ricetta che vi propongo è quella ereditata dalla nonna materna, che li chiamava, essendo di Verona, Galani e dovevano avere tassativamente la Grappa, voi potete usare il liquore che preferite, ma un pizzico ve lo consiglio per esaltare l’aroma delle vostre chiacchiere, io ho preferito usare il Rhum, che trovo più morbido della grappa.

Ingredienti per circa 70-80 chiacchiere

Farina 0 500 g
Burro 50 g
Uova 3
Lievito vanigliato 1/2 bustina
Zucchero 70 g
Grappa 25 ml (o altro liquore a piacere)
Sale 1 pizzico
Olio per friggere
Zucchero a velo per guarnire

Preparazione

Tempo di Preparazione: 30 minuti – Tempo di Riposo (per la pasta) 30 minuti – Tempo di Cottura 15 minuti

Setacciate la farina insieme al lievito vanigliato, mettetela nell’impastatrice o in una planetaria, quindi aggiungete nell’ordine, lo zucchero, il burro ammorbidito, le uova e il sale.

Unite ora anche il liquore scelto, dovrete ottenere un composto omogeneo ed elastico, tirate fuori il composto dalla planetaria e con le mani dategli la forma di una palla che avvolgerete nella pellicola trasparente per mezz’ora, tenendola in luogo fresco ma non in frigorifero.

Trascorsa la mezz’ora, dividiamo il panetto di pasta in quattro parti (usatene una alla volta e tenete le altre coperte con un canovaccio pulito) ed iniziamo a tirare la pasta con l’apposita macchinetta.

Iniziate dalla larghezza maggiore dei rulli della macchinetta (per la mia è la 2) e fate 4 passaggi ripiegando sempre la pasta in tre parti prima del successivo passaggio, poi la media (4) e fate 3 passaggi sempre procedendo come i primi, ed infine quella più sottile che per me è la 6 e fate solo un passaggio, in modo da ottenere strisce di circa 2-3 mm.

Una volta stesa, ricavate dalle sfoglie di pasta delle strisce rettangolari con una rotellina dentellata, quindi praticate due piccoli tagli al centro di ogni rettangolo.

In una padella versare abbondante olio di semi, se non avete il termometro da cucina, fate la prova con uno stuzzicadenti, se immergendolo si formeranno attorno ad esso delle bollicine, l’olio è pronto.

Fate friggere le chiacchiere poco alla volta, fino a che risultano dorate ma non scure, quindi scolatele su carta assorbente e carta paglia.

Spolverate con lo zucchero a velo e servite.

Chiacchere2

 

Lasciami un tuo parere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: