Gamberi Thai al Lemongrass

Gamberi Thai con Lemongrass

Dopo il Giappone, oggi vi porto in Thailandia, con un classico piatto i gamberi thai al lemongrass, gustoso l’aroma di limone sprigionato dal lemongrass unito al piccante dei peperoncini ed il dolce dei gamberi.

La ricetta è veloce e molto facile, l’unica difficoltà che potete incontrare è reperire il lemongrass, meglio se fresco, unico non sostituibile, per il coriandolo potete eventualmente optare per il più comune prezzemolo e per l’olio di sesamo potete scegliere un olio di semi, suggerisco quello di girasole.

Premesso quanto sopra, vediamo di capire cos’è questo lemongrass (o citronella), è una pianta perenne sempreverde, le foglie ricordano l’erba cipollina (come forma non come sapore eh!) mentre il bulbo è simile al nostro porro, ma più piccolo.

Viene coltivato in gran parte dell’Asia, in quanto l’olio essenziale che se ne estre è largamente utilizzato nella medicina popolare orientale, per quanto riguarda l’utilizzo invece in cucina, il bulbo risulta essere presente in molti piatti Thailandesi, malesi, vietnamiti ed indonesiani, il gusto, che ricorda il limone senza averne l’acidità, si sposa bene con aglio, zenzero, peperoncino e coriandolo è quindi ottimo per aromatizzare piatti di pesce, e zuppe piccanti. Le foglie invece vengono utilizzate per infusi e tisane, spesso associate ad altre erbe aromatiche e sono utili per disturbi digestivi o del sonno, ma di questo parleremo un’altra volta, ancora non le ho sperimentate!

Veniamo ora alla ricetta, provatela, non ve ne pentirete!

Gamberi Thai con Lemongrass2

Ingredienti per 4 persone

Gamberi 600 g
Lemongrass 2 steli
Peperoncini rossi piccanti 2
Aglio 1 spicchio
Coriandolo 1 ciuffo (in alternativa prezzemolo)
Olio di sesamo 1 cucchiaio (in alternativa olio di semi)
Sale q.b.

per decorare:

Foglie di Porro 4

Preparazione

Lavate e mondate il lemongrass, quindi eliminate le foglie esterne più dure e tagliate la parte bianca a rondelle sottili.

Eliminate il picciolo ai peperoncini e tagliateli a metà per il senso della lunghezza, eliminate i semi, sciacquateli e tritateli grossolanamente.

Pelate lo spicchio d’aglio e tritatelo finemente, lavate il coriandolo (o prezzemolo) e sminuzzate le foglie.

Preparate i gamberi, staccate delicatamente la testa, con l’aiuto di una forbice, praticate un taglio dalla parte della pancia, dalla coda verso la testa ed eliminate il carapace, con un coltellino sottile incidete il dorso e togliete il filo intestinale, sciacquate i gamberi, asciugateli velocemente con carta assorbente e tenete da parte.

Mondate il porro, eliminate la parte verde in alto delle foglie e le prime più dure, fate un incisione per il senso della lunghezza e sfilate 4 foglie, regolatene i bordi in modo da ottenere dei rettangoli.
In un pentolino fate bollire un poco d’acqua, a bollore immergetevi le foglie di porro e fatele sbianchire per un paio di minuti, scolatele e tenete da parte.

Scaldate nel wok l’olio di sesamo (o di semi) e fate rosolare il lemongrass insieme ai peperoncini e l’aglio per un paio di minuti.
Unite i gamberi e fate saltare a fiamma alta per 4 minuti, mescolando continuamente con una pinza o un mestolo di legno, aggiustate di sale e spolverate con il coriandolo.

Adagiate le foglie di porro nei singoli piatti, una per commensale, ponetevi sopra i gamberi con il lemongrass, irrorate con un cucchiaino con il fondo di cottura e servite ben caldi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.