Il Latticello

Latticello

Oggi vi posto una ricetta base per ottenere il famoso Latticello, o buttermilk, molto utilizzato negli Stati Uniti per la preparazione del pollo fritto e di molti dolci, mentre nell’Europa settentrionale viene utilizzato come bevanda.

Ovviamente il latticello esiste anche confezionato, anche se qui da noi non è di facilissima reperibilità, ora quello commerciale non viene più prodotto con il metodo casalingo ma direttamente aggiungendo al latte batteri che fanno fermentare il lattosio.

Anche per farlo in casa esistono almeno due modi diversi, anche se quello migliore per ottenere il vero latticello è quello che vi descrivo, quindi con la panna, l’altro consiste nel mescolare una miscela con il 50% di latte e il 50% di yogurt bianco intero.

Veniamo ora alla ricetta, che non è difficile ma un poco laboriosa e richiede pazienza, pronti? Mani alle fruste allora!

Ingredienti per
170 g di burro e 250 ml di Latticello

Panna fresca liquida 500 ml

Preparazione:

Versate la panna fredda di frigorifero nella ciotola della planetaria se l’avete dotata di fruste, oppure in una terrina a sponde alte per montarla con le fruste elettriche.

Iniziate a montare la panna ad alta velocità, continuate fino a che da montata si smonterà in quanto impazzisce, dividendosi in parte liquida ed una un poco più solida, considerate che dovrete montare la panna per 20-25 minuti.

Ora, ponete il composto ottenuto in un colino cinese a maglie fitte, sotto il quale avrete posizionato una ciotola pulita, filtratelo aiutandovi con una spatola in silicone, dovete compattare la massa grassa (burro) e far fuoriuscire tutto il liquido (latticello).

Latticello-separazione

Potete conservare il burro in un contenitore ermetico in frigorifero, così come il latticello se non lo utilizzate immediatamente.

Io l’ho utilizzato immediatamente per preparare il pollo fritto speziato (american style)

Print Friendly, PDF & Email
ShareShare on Facebook53Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest1Share on StumbleUpon0Email this to someone

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*