Salsa di Pomodoro e il Minipimer prova nuove sensazioni

Salsa di Pomodoro

Buongiorno e buon inizio settimana amici, ieri finalmente sono riuscita a fare la salsa di pomodoro, i San Marzano erano una meraviglia e non potevo certo esimermi… ho pensato quindi, dopo spadellamenti vari, pentolame da pulire e foto da fare, di darvi la mia ricetta.

Non aspettatevi il metodo tradizionale perché ancora la mia cucina non ha in dotazione strumenti tecnologici in merito, nè passa pomodori elettrici nè tanto meno separatori di bucce o similari, quindi ho aggirato l’ostacolo e l’ho preparata come chiunque di noi può fare con utensili di uso comune.

Armatevi di pazienza, questo si, ma per il resto avrete solo soddisfazione nel poter gustare per tutto l’inverno una salsa naturale e gustosa prodotta da voi.

Nella ricetta non vi ho indicato le dosi perché dipende da quanta salsa volete preparare e da quanta pazienza avete 🙂 mi raccomando non aggiungete sale altrimenti il tempo di  conservazione sarà minore, circa sei mesi contro i dodici al naturale.

Bene, siete pronti? Allora cominciamo…

Ingredienti

  • Pomodori San Marzano
  • Basilico qualche foglia (facoltativo)

Preparazione

 

STERILIZZAZIONE BARATTOLI

Al microonde (io utilizzo questo metodo, più rapido e senza utilizzare ulteriori pentole)

Riempite i vasetti da sterilizzare con due dita d’acqua in ogni barattolo, metteteli nel microonde senza tappi mi raccomando che sono in alluminio.
Io ho un whirlpool e quindi programmo il “Jet start” per 2 minuti, in ogni caso portate l’acqua ad ebollizione.

Estraete i barattoli con l’aiuto di una pinza per non scottarvi, buttate l’acqua e poneteli capovolti su un canovaccio pulito.

Lavate bene in acqua molto calda i tappi e metteteli anch’essi ad asciugare sul canovaccio assieme ai barattoli.

In pentola:

Ponete un canovaccio pulito sul fondo e sulle pareti di una pentola capiente, metteteci dentro i barattoli ed i coperchi, quindi inserite un altro canovaccio pulito per eliminare gli spazi vuoti in modo che i vasi non sbattano tra loro.Riempite la pentola di acqua fredda fino a che i barattoli siano completamente sommersi e portate ad ebollizione; fate bollire per 30 minuti.

Spegnete il fuoco, lasciate completamente raffreddare i vasi nell’acqua di sterilizzazione, estraeteli senza toccare l’interno e lasciateli asciugare a testa in giù su un canovaccio perfettamente pulito.

PREPARAZIONE SALSA

Lavate accuratamente i pomodori sotto acqua fredda corrente, in una pentola portate ad ebollizione l’acqua, quindi immergetevi i pomodori e scottateli per 5 minuti, rimuoveteli dall’acqua non appena la buccia si taglia.

Lasciate raffreddare i pomodori in uno scolapasta, non appena tiepidi, rimuovete la buccia con le mani, vedrete che si staccherà molto facilmente.

Prendete un tagliere, con le scanalature ai lati, in modo che tagliando l’acqua dei pomodori scoli via, eliminate la parte dove era attaccato il picciolo del pomodoro, tagliateli in due per la lunghezza, se volete eliminate i semi interni, e riducete la polpa in pezzi.

 taglio dei pomodori

Ora dipende se volete frullare e conservare la salsa a crudo o con i pomodori cotti, nel primo caso saltate il prossimo passaggio e ponete il tutto direttamente nella terrina.

Ponete la polpa nuovamente nello scolapasta o terrina forata e fate scolare ancora l’acqua.

scolatura polpa di pomodoro

quindi mettetela in una pentola, senza alcun condimento e fateli sobbollire per 5 minuti, quindi spegnete il fuoco e frullate il tutto con il minipimer. (salsa con pomodoro cotto)

Versate la polpa di pomodoro in una terrina, se l’avete usate quelle dotate di coperchio con il foro per inserire il minipimer, così da non schizzarvi con il sugo, con il frullatore ad immersione frullate il tutto. (a crudo)

 frullare a crudo i pomodori

Se volete rendere la polpa di pomodoro più densa, potete filtrarla nuovamente attraverso un colino cinese, quelli a forma di cono per capirci.

salsa frullata

Ora potete riempire i barattoli sterilizzati, senza toccarne l’interno, con la polpa di pomodoro, lasciate sempre vuoti almeno 1-2 cm dal bordo del vasetto.
Se preferite potete aggiungere qualche foglia di basilico sul fondo e sopra alla salsa, io ne lascio qualche vasetto al naturale in modo da poterla poi utilizzare all’occasione, per qualsiasi ricetta.

Chiudete bene i barattoli e capovolgeteli a testa in giù per 10 minuti.

preparazione al sottovuoto

STERILIZZAZIONE DEFINITIVA E SOTTOVUOTO:

Prendete i vostri barattoli, mantenendoli capovolti, inseriteli in una pentola, foderatela col canovaccio e ponete un altro canovaccio pulito tra i vasi in modo che durante la bollitura non si urtino tra loro; portate a bollore e fate bollire per 30 minuti circa.

Sterilizzazione e sottovuoto

Trascorso il tempo di sterilizzazione, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i barattoli nell’acqua in modo che si crei il sottovuoto.

Al completo raffreddamento dell’acqua e quindi dei vasi, toglieteli dalla pentola, asciugateli, se volete etichettateli con nome e mese ed anno di preparazione, quindi riponeteli in luogo fresco ed asciutto.

La polpa di pomodoro si conserva per 11-12 mesi.

Print Friendly, PDF & Email
ShareShare on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest1Share on StumbleUpon0Email this to someone

Commenti

  1. Elena

    Dopo lo scandalo dei pomodori san marzano cinesi, preferisco evitare la passata fatta in casa, a meno che non so la provenienza certa dei pomodori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*